Chiesa di San Lorenzo

Verona / Centro Storico

Interno della Chiesa di San Lorenzo

Il romanico veronese mostra l’alternanza del tufo e del cotto, colori molto caldi ricavati dall’arenaria delle colline e dall’argilla della pianura. Qui troviamo anche alcuni brani di muratura con ciottoli di fiume a spina di pesce, legati  a malta, che interrompono la linearità del tufo e del mattone.

Questo edificio di culto è uno dei più belli e particolari di tutto il nostro territorio grazie alla bicromia del tessuto murario, alla presenza delle torri scalari in facciata, alla planimetria che rispecchia i modelli cluniacensi con le cinque absidi rivolte ad oriente ed i matronei perfettamente conservati all’interno.

L’ingresso attuale sfrutta un’entrata laterale protetta da una loggetta rinascimentale aggiunta durante i vari lavori di restauro-abbellimento della chiesa all’epoca del Rettore Matteo Canato di cui si riconosce lo stemma sul pronao.

La facciata della chiesa di San Lorenzo con piccolo rosone e protiro pensile, è abbellita dalle due torri circolari di sapore normanno che nascondono le scale che venivano usate per raggiungere i matronei.
Tra il fianco nord ed il fiume vi sono quattro colonne con capitello corinzio, resti dell’oratorio ottocentesco distrutto durante l’ultima guerra.

Nonostante le modifiche e le aggiunte subite attraverso i secoli, l’interno, semplice come si addice a qualsiasi chiesa romanica, è maestoso per la purezza e la perfezione delle forme, il tetto mostra una copertura a capanna e le navate sono scandite da pilastri cruciformi che danno slancio e maggior verticalità di quanto si possa immaginare dall’esterno.
Da notare alcuni capitelli di epoca romana nella navata centrale e di epoca carolingia nella laterale.

L’altare maggiore presenta una pala cinquecentesca di Domenico Brusasorci raffigurante la Madonna con Bambino, San Lorenzo, Sant’Agostino e San Giovanni Battista.
La navata destra, in corrispondenza dell’ingresso laterale, è arricchita da affreschi del Trecento e del Cinquecento; a quest’ultimo periodo appartengono i sepolcri delle famiglie Cagalla e Nogarola, entrambi rinascimentali. Nella navata sinistra, verso i gradini del presbiterio, vi è un altro sepolcro della famiglia Valmarana-Nogarola risalente al Seicento.

Alla base della torre scalare a sinistra dell’ingresso laterale vi è la statua in marmo di Carrara di Maddalena di Canossa del 1991.
Il campanile che si nota nel piccolo sagrato d’ingresso risale al Quattrocento.

Indirizzo

Corso Cavour, 28, 37121 Verona, VR, Italia

Mostra in Google Maps

Da non perdere

Eventi a Verona

Tutto il calendario degli eventi a Verona. Concerti, spettacoli, mostre e molto altro.

Eventi Verona

Dove Mangiare

I migliori locali dove mangiare a Verona tra ristoranti, pizzerie, e trattorie.

Mangiare a Verona

Eventi Verona Oggi

Cerchi idee su cosa fare oggi a Verona? il meglio degli eventi del giorno a Verona.

Eventi Verona Oggi

Guide

Le guide di Città di Verona raccolgono le informazioni utili a conoscere la città scaligera e il suo territorio.

Guide di Verona

Torna su