Salta al contenuto Passare alla navigazione principale Passa al footer

Il Ghibellin Fuggiasco al Laboratorio Autogestito Paratod@s

Questo evento è terminato

Il Ghibellin Fuggiasco. Alessandro Anderloni dice Dante

Laboratorio Autogestito Paratod@s e Teatro popolare di Verona presentano: “Il Ghibellin Fuggiasco. Alessandro Anderloni dice Dante”.

«Tutti li mali e l’inconvenienti miei dalli infausti comizi del mio priorato ebbono cagione e principio», scrisse Dante in esilio, in una lettera perduta ma tramandataci dal suo biografo Leonardo Bruni.

Perché l’Alighieri prese parte alla vita politica fiorentina, si schierò, diventò priore e si oppose alle mire di colui che a Roma mercanteggiava Cristo e pretendeva di dominare anche la città del «maledetto fiore». Per volere di Papa Bonifacio VIII, Dante fu esiliato, bandito, condannato. E vagò. prima guelfo combattente, poi ghibellino fuggiasco, in fine «per se stesso».
Fu esule, perseguitato e rifugiato per le città d’Italia, chiedendo quell’ospitalità che Verona per prima gli offrì, cortese. Accadeva settecento anni fa.
Un altro tempo, un’altra città…?

Ripercorrendo la vita di Dante, Alessandro Anderloni interpreta i canti della profezia dell’esilio nella Commedia: Inferno X (Farinata degli Uberti), Inferno XV (Brunetto Latini), Paradiso XVII (Cacciaguida).

Contributo di 5 euro con tessera associativa Equilibrio Precario
Ingresso su prenotazione nel rispetto delle normative anticovid

Prenotazioni attive all’indirizzo: teatropopolarediverona@gmail.com.

Torna su