Salta al contenuto Passare alla navigazione principale Passa al footer

Mondovisioni a Verona, la rassegna dei documentari di “Internazionale”

Mondovisioni 2023

A partire dal 16 gennaio 2023 per 6 lunedì consecutivi verrà proposta presso la Fucina Culturale Machiavelli l’undicesima edizione di Mondovisioni a Verona, una selezione di documentari di inchiesta ed informazione selezionati dalla rivista
Internazionale.

Inizio proiezioni: ore 21.00
Ingresso €7,00

La rassegna Mondovisioni a Verona organizzata in collaborazione con CineAgenzia insieme al settimanale Internazionale presenta da ormai 11 anni i più appassionanti e urgenti documentari su attualità, diritti umani e informazione, selezionati dai maggiori festival e proposti in esclusiva per l’Italia in lingua originale sottotitolati.

La rassegna debutta a Internazionale a Ferrara dall’30 settembre al 2 ottobre 2022 con sei nuovi sconvolgenti film per poi riprendere il viaggio tra città grandi e piccole, sale cinematografiche, associazioni e istituzioni culturali, scuole, organizzazioni e spazi di ogni genere, fino all’estate 2023.

Fedele alla linea editoriale di Internazionale, la rassegna Mondovisioni racconta la complessità del nostro tempo attraverso storie esemplari e senza filtri, che ci coinvolgono e ci riguardano.

Nella nuova edizione ricorrono scene di assembramenti e manifestazioni, quasi un antidoto a troppo isolamento domestico, o nuova chiamata a un impegno collettivo, non solitario magari davanti a uno schermo. Le prime riemergono dal G8 di Genova, dove si era fatto le ossa l’ideatore della colossale trua bancaria a fini politici di Robin Bank.

Molto più recenti sono le immagini delle coloratissime piazze occupate dagli attivisti climatici di Extinction Rebellion, movimento di cui in Rebellion scopriamo genesi e dierenze, come quelle di resistenza a corruzione, espropriazione e violazione dei diritti indigeni in Ecuador, di This Stolen Country of Mine. Mentre già al recente passato sembrano relegate le coraggiose proteste contro il regime di Putin, nella spaventosa vicenda di repressione e accanimento giudiziario ricostruita da The Case, esemplare del clima in Russia alla vigilia dell’invasione dell’Ucraina. Come sempre, la rassegna si sforza anche di conciliare un’attenzione rinnovata a questioni già arontate, la cui urgenza non tramonta, come quella palestinese in H2: Occupation lab, con temi inediti su cui emerge un film all’altezza: questa volta è il caso della pedofilia e dei rischi online per bambini e minori, su cui lancia l’allarme dall’Australia The Children in the Pictures.

Anche quest’anno la Rassegna si svolgerà presso la sala di Fucina Culturale Machiavelli (Teatro Ex Centro Mazziano) via Madonna del Terraglio 10, Verona. Inizierà lunedi 16 gennaio 2023 e proseguirà per 6 lunedì consecutivi con cadenza settimanale fino al 20 febbraio 2023.

Programmazione:

Lunedì 16 Gennaio 2023
The Case
di Nina Guseva
Russia, 2021, 76 minuti
Lingua: russo con sottotitoli italiani

Durante l’estate 2019 Mosca è teatro di proteste senza precedenti contro il governo di Putin. Tremila persone vengono arrestate, tra queste il giovane ma già popolare attivista Konstantin Kotov. La sua avvocata Maria Eismont si rende subito conto che si tratta di accuse puramente strumentali, per spaventare e dare l’esempio a tanti altri giovani politicamente impegnati. Nonostante gli sforzi di Maria, l’attenzione dell’opinione pubblica e l’evidente ingiustizia, il tribunale condanna Kotov a quattro anni di carcere. Prima, durante e dopo il processo, seguiamo il lavoro e gli sforzi di Maria, scoprendo lo spietato funzionamento del sistema giudiziario russo, e il clima di repressione imposto a chiunque si azzardi ad alzare la voce contro Putin.

Festival: IDFA, One World Prague
Trailer: vimeo.com/662252517
Web: cercamon.biz/the-case-new-film

Lunedì 23 Gennaio 2023
H2: OCCUPATION LAB
di Idit Avrahami e Noam Sheizaf
Israele, 2022, 94 minuti
Lingua: ebraico, arabo e inglese con sottotitoli italiani Anteprima italiana

H2 è il nome dato alla parte orientale di Hebron, l’unica città palestinese con un insediamento ebraico. Qui, lungo una strada di un chilometro, si trova la sacra Grotta dei Patriarchi, dove ebrei e musulmani credono sia sepolto il loro padre comune, Abramo. Qui ha avuto luogo il massacro del 1929, considerato “anno zero” del conflitto; qui è nato il movimento dei coloni ebraici, e per la prima volta l’esercito ha imposto la politica di segregazione etnica. Attraverso filmati d’archivio e interviste ai comandanti militari e agli abitanti, H2: Occupation lab racconta la storia di un luogo che è allo stesso tempo specchio e microcosmo dell’intero conflitto, e laboratorio dei metodi di controllo che Israele sta imponendo su tutta la Cisgiordania.

Festival: DocAviv 2022
Web: metfilmsales.com/h2-occupation-lab

Lunedì 30 Gennaio 2023
Robin Bank
di Anna Giralt Gris
Spagna/Germania, 2022, 79 minuti Lingua: catalano con sottotitoli italiani Anteprima italiana

L’incredibile storia di Enric Duran, attivista catalano, passato per il G8 di Genova, che ha contratto prestiti per mezzo milione di euro, senza intenzione di restituirli. Con il denaro ha finanziato progetti sociali, per denunciare il sistema bancario. Rischiando il carcere, Duran è fuggito nel 2013, ma resta attivo nei movimenti clandestini di disobbedienza economica. Le sue azioni hanno destato scalpore e lo hanno trasformato in un eroe anti-globalizzazione. Tra le persone che ha ispirato c’è Anna Giralt Gris, che decide di cercarlo per raccontare la sua storia. Ma quando la regista lo rintraccia e scopre cosa è successo davvero, emerge una realtà più profonda e complessa. Può una sola persona davvero salvare il mondo?

Lunedì 6 febbraio 2023
The Children in the Pictures
di Achim Dev e Simon Nasht Australia, 2021, 85 minuti
Lingua: inglese con sottotitoli italiani Anteprima italiana

La Task Force Argos della polizia australiana è specializzata nelle operazioni sotto copertura per salvare i bambini dagli abusi sessuali online. Si tratta di uno dei crimini in più rapida crescita al mondo, e le strategie dei responsabili stanno diventando sempre più sofisticate. Guidata dal determinato ispettore Jon Rouse, la squadra Argos fa luce sull’oscura realtà degli abusi sessuali su minori, infiltrandosi in reti criminali globali e dando la caccia ai peggiori molestatori, alla ricerca di indizi vitali che possano aiutarli a salvare le giovani vittime. Ma l’avvento degli smartphone e dei social media ha dato ai bambini strumenti per creare e condividere loro stessi contenuti con chiunque nel mondo: un’altra via per i criminali per accedere a potenziali vittime.

Trailer: vimeo.com/581048738
Web: metfilmsales.com/the-children-in-the-pictures

Lunedì 13 febbraio 2023
This Stolen Country of Mine
di Marc Wiese
Germania/Ecuador, 2022, 93 minuti Lingua: spagnolo con sottotitoli italiani Anteprima italiana

La Cina ha un’insaziabile fame di risorse naturali, e nell’ultimo decennio ha operato aggressivamente per sfruttare quelle dell’Ecuador, il paese dell’America Latina attualmente con il maggior numero di debiti contratti con il gigante asiatico. Paúl Jarrín Mosquera guida la resistenza indigena contro lo sfruttamento della loro terra, mentre la diplomazia cinese usa il governo ecuadoriano per trasformare il paese in una nuova colonia, dopo averlo reso dipendente dal credito con una serie di insostenibili trattati. Quando il giornalista Fernando Villavicencio smaschera queste trame e ottiene l’accesso ai contratti tra i due paesi, il governo vuole mettere a tacere anche lui. Entrambi gli uomini combattono per la libertà, contro una superpotenza e la corruzione.
Festival: CPH:DOX, Dok.fest München, DocAviv
Trailer: vimeo.com/688329915
Web: magnetfilm.de/documentary/films/details/this-stolen-country-of-mine.html

Lunedì 20 febbraio 2023
Rebellion
di Maia Kenworthy e Elena Sánchez Bellot Regno Unito, 2021, 82 minuti
Lingua: inglese con sottotitoli italiani

La storia di un gruppo di persone unite per reclamare un cambiamento più che mai urgente: a partire dal lancio del movimento Extinction Rebellion nel 2018, seguiamo coloro che ne sono al centro, mentre arontano alti e bassi dello scontro sia con lo status quo, che internamente all’organizzazione. Alleati improbabili, da un avvocata internazionale esperta di questioni climatiche, a un battagliero coltivatore di ortaggi biologici, si sforzano di lavorare insieme. Alcuni puntano a creare scompiglio e farsi arrestare, mentre altri, i più giovani, vedono la battaglia per il clima come un’occasione per ripensare le relazioni reciproche e con il mondo naturale. Un appassionante film sul costo umano e personale del cambiamento sociale.

Festival: IDFA, CPH:DOX, Movies That Matter, Docs Against Gravity, Tribeca

Torna su