Salta al contenuto Passare alla navigazione principale Passa al footer

Edipo Re in Virtual Reality al Teatro Fucina Culturale Machiavelli

Questo evento è terminato

Edipo Re in VR

Debuttato lo scorso maggio, l’ultima produzione di Fucina Machiavelli replica questo sabato 15 gennaio: si tratta di un’esperienza teatrale unica, in cui la tragedia classica dell’Edipo Re prende vita attraverso la tecnologia più moderna.

L’immortale tragedia di Sofocle è riscritta dalla regista Sara Meneghetti per essere vissuta in realtà virtuale. Una volta indossato il visore, infatti, lo spettatore si trova all’interno della storia, è libero di muoversi nelle suggestive ambientazioni e, con il suo sguardo e i suoi spostamenti, dà avvio alle scene della storia, recitate da reali attori in un set virtuale in 3D.

Dopo due anni di lavoro, Fucina Culturale Machiavelli, può finalmente condividere con il pubblico, l’innovativo progetto teatrale, realizzato con il sostegno di MiBac e SIAE, dove il protagonista è lo spettatore, non più un fruitore passivo ma protagonista ed egli stesso regista, grazie alla realtà virtuale.

Prima d’oggi non c’è traccia di uno spettacolo simile, la novità del far recitare gli attori a teatro davanti ad un green screen e nel lasciar decidere il ritmo della storia allo spettatore rendono questo progetto unico. Lo spettatore infatti indossando un visore Oculus Quest partecipata attivamente all’interno della storia nella realtà virtuale. Tutte le ambientazioni sono pensate e create da Ximula, partner di progetto di Fucina Culturale Machiavelli, un gruppo di professionisti con esperienza decennale in Virtual Reality, guidato da Eugenio Perinelli. Il cast e la crew sono costituiti da una squadra dei migliori professionisti provenienti dai mondi del teatro, cinema e multimediale.

Uno spettacolo virtuale creato da zero per avvicinare anche i più giovani, unendo il multimediale ai saperi del teatro, del cinema e del gaming.

Il progetto Edipo Re in Virtual Reality è realizzato con il sostegno di MiBac e SIAE, nell’ambito del programma Per Chi Crea.

La storia
La tragedia classica dell’Edipo Re è come un’indagine che lo spettatore deve compiere raccogliendo indizi che gli permetteranno di ricostruire la storia. 
Si sviluppa cronologicamente all’inverso, dalla fine all’inizio, rivelando gradualmente gli elementi dell’immortale tragedia di Sofocle e le vicende del Re Edipo, attraverso una serie di scene interattive. 
L’ambiente principale è lo studio di Edipo, visto come la stanza di un detective privato, le pareti dello studio sono il luogo in cui si accumulano gli indizi che compariranno nel corso della storia.
Da qui si aprono le finestre sulle diverse scene della trama, che combinano attori e realtà virtuale. Fino alla conclusione onirica e suggestiva.

Come si svolge
Lo spettacolo è visibile da uno spettatore per volta tramite visore per la realtà virtualee ha una durata di circa 20 minuti. 
Il visore sarà sanificato grazie ad uno specifico dispositivo, studiato per la totale
purificazione di visori e altri dispositivi.
Prima dell’inizio dell’esperienza virtuale allo spettatore viene fatto vedere un video introduttivo sulla storia di Edipo, che potete trovare a questo link: t.ly/K5Bb

Sabato 15 Gennaio, nel Teatro Fucina Culturale Machiavelli di via Madonna del Terraglio 10, sarà possibile provare quest’esperienza unica, della durata di 20’ a testa, dalle 15 alle 22, è necessario prenotare anticipatamente il proprio slot, tramite il sito www.virtual-theatre.com.
https://www.virtual-theatre.com/calendario-eventi

Biglietti
Biglietto Intero 14€
Biglietto Ridotto (under 30, over 70) 12 €
Per accedere allo spettacolo è obbligatorio l’acquisto preventivo del biglietto al link
https://www.virtual-theatre.com/calendario-eventi

Torna su