Salta al contenuto Passare alla navigazione principale Passa al footer

Meek Hokum e Yvonne Park Quartett in concerto al Mura Festival

Yvonne

Venerdì 14 giugnoMura Festival si prepara a offrire una serata indimenticabile di musica dal vivo con due performance imperdibili che promettono di incantare il pubblico: Meek Hokum e Yvonne Park Quartett.

La serata inizia alle 21:00 con l’esibizione di Meek Hokum, pseudonimo di Michele Darrel Bertoldi, un vero e proprio maestro della musica popolare nordamericana. Meek Hokum porterà sul palco un repertorio ricco e variegato, che include brani iconici di grandi della chitarra blues e ragtime come Blind Lemon Jefferson, Blind Blake, Reverend Gary Davis, Mississippi John Hurt, Blind Willie McTell e Big Bill Broonzy, insieme a composizioni originali.

Meek Hokum è un profondo conoscitore e interprete del blues rurale, del ragtime e della musica delle jug band, generi che hanno trovato nuova vita durante il folk e blues revival degli anni ’60. La sua passione per la musica popolare nordamericana si riflette nella sua attenzione per il country-blues, la jug band music e il folk degli Appalachi, con occasionali incursioni nell’American Primitivism alla John Fahey. L’hokum, una delle prime forme storiche di blues caratterizzata da un approccio umoristico e parodistico, è al centro della sua esibizione, offrendo al pubblico una rara opportunità di esplorare le radici di questa musica.

A seguire, il palco sarà illuminato dalla voce straordinaria di Yvonne Park e il suo quartetto. La cantante inglese è conosciuta in Italia per le sue collaborazioni con Marco Mengoni, oltre che con artisti internazionali del calibro di Emeli Sandé, Mabel e Kano. La sua presenza a Mura festival rappresenta un momento di grande prestigio per la manifestazione, che quest’anno dedica particolare attenzione alla world music, promuovendo artisti di fama internazionale e celebrando la diversità musicale.

Ad accompagnare Yvonne Park, un eccezionale quartetto formato da Pietro “Cupo” Cuppone alla chitarra e voce, Nicola Monti al basso elettrico, e Jacopo Migliorini alla batteria. Pietro Cuppone, virtuoso chitarrista, è noto al pubblico italiano per le sue collaborazioni con i Sonhora, mentre Nicola Monti porta con sé una vasta esperienza come poliedrico contrabbassista e bassista. Jacopo Migliorini, giovane talento alla batteria, completerà il quartetto con il suo tocco dinamico e innovativo.

Il gruppo proporrà una selezione di brani funk, soul e R&B, generi che si fondono perfettamente con l’atmosfera unica del Mura Festival, offrendo agli spettatori un’esperienza musicale indimenticabile. La scelta di includere Yvonne Park e il suo quartetto riflette l’impegno del festival nell’offrire una programmazione di alta qualità che valorizza le diverse sfumature della musica mondiale.

Il Mura Festival, ambientato nelle suggestive mura storiche di Verona, si conferma ancora una volta come uno degli eventi culturali più attesi dell’anno, dove la musica diventa un ponte tra culture e tradizioni diverse, arricchendo il panorama artistico della città.

Mangiare in zona

Shopping in zona

E Caplèt

Verona / San Zeno

Tutto ciò che serve per soddisfare la tua voglia di pasta fresca romagnola.

E Caplèt

Soggiornare in zona

Torna su