Salta al contenuto Passare alla navigazione principale Passa al footer

Spettacolo musicale benefico “Mille papaveri rossi” al Teatro Camploy

Questo evento è terminato

mille papaveri rossi

L’Associazione Alzheimer Verona ODV, organizza una serata musicale benefica presso il Teatro Camploy di Verona, lunedì 21 novembre 2022 dalle ore 21, in cui avrà luogo un tributo al noto cantautore Fabrizio De André grazie all’artista Gilberto Lamacchi, accompagnato dalla sua band e dal coro di Madonna del Popolo, in uno spettacolo intitolato: “Mille papaveri rossi – PFM CANTA De André”.

Claudio Moro e Andre Fattori saranno alle chitarre, Paolo Zanella alle tastiere, Eleonora Elio al violino, Giovanni Baldin al basso e Giovanni Romio alla batteria.

Sarà l’occasione di sensibilizzare la cittadinanza sulle delicatissime tematiche legate alle demenze e alla fragilità degli anziani e per effettuare una raccolta fondi a supporto delle numerose attività gratuite di sollievo e supporto psicologico che l’Associazione offre quotidianamente nei suoi 17 Centri a centinaia di famiglie in un periodo di grave difficoltà nel reperire contributi e sostegni economici.

L’evento è co-organizzato con il Comune di Verona e gode dei patrocini, tra gli altri, dell’ULSS 9 Scaligera e del Centro di Servizio per il Volontariato di Verona.

L’iniziativa è sostenuta, in varie forme, anche da altre importanti realtà solidali veronesi, come Fondazione Cattolica, Valpolicella Benaco Banca, Anteas Coordinamento di Verona, 50ePiù di Verona, Trattoria dalla Bruna, Garden Floridea, Gioielleria Bombonato, FIMMG, Usacli e Federfarma.

Il costo dell’ingresso sarà di euro 17 (compresa la prevendita) e i biglietti sono acquistabili nella sede di Piazza Santo Spirito, 13 a Verona, online su Eventbrite o in Teatro la sera dello spettacolo se ancora disponibili (per evitare la ressa il giorno dell’evento si raccomanda la prevendita o in caso di arrivare con largo anticipo per l’acquisto la sera stessa).

L’intera comunità è invitata per una serata solidale tra musica e amicizia.

Torna su