Famiglie a teatro 2020-2021

Dal 18 ottobre 2020 fino al 21 marzo 2021 Fondazione Aida presenta Famiglie a Teatro una delle rassegne veronesi più longeve dedicate al mondo delle famiglie.

Anche quest’anno tra i titoli si segnala il debutto del nuovo musical Il Gruffalò, allestito da Fondazione Aida, Teatro Stabile del Veneto e Centro Servizi Culturali Santa Chiara.
Molti gli spettacoli in doppia replica, pomeridiana e/o serale, per garantire un adeguato servizio alla città a fronte di una significativa riduzione dei posti in sala.

Famiglie a teatro: è confermata anche per questa stagione una delle rassegne teatrali più longeve dedicata esclusivamente al mondo delle famiglie. Gli spettacoli di Famiglie a teatro 2020/2021 curati da Fondazione Aida in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona, sono in programma dal 18 ottobre 2020 fino al 21 marzo 2021. Sul palco del Teatro Stimate, e non solo, si alterneranno quattordici proposte all’insegna del teatro d’autore.

“Si tratta di una tradizionale iniziativa che da molti anni accompagna le famiglie veronesi nella stagione dell’autunno-inverno, sottolinea l’Assessore all’Istruzione Maria Daniela Maellare. Ma soprattutto è un’occasione di incontro e sano divertimento, di cui mai che come in questo periodo abbiamo tutti tanto bisogno per rasserenare gli animi”.

Famiglie a teatro è inoltre organizzata con la collaborazione di Fondazione Banca Popolare di Verona,Fondazione Cariverona,  MiBACTAGSMArteven e Regione del Veneto.

Per il primo appuntamento si approfitterà del ben tempo: il 18 ottobre alle ore 16.00 le famiglie sono “convocate” all’aperto, presso il Boscopark di Bosco Chiesanuova, dove verrà presentato lo spettacolo Il diavolo fortunato. Seguirà il 31 ottobre l’inaugurazione vera e propria presso il Teatro Stimate (via C. Montanari). In doppia replica alle 17.30 e 20.30 andrà in scena l’evento musicale di Halloween Una Vita da mago del quartetto de I Muffin. 
Tra gli imperdibili di questa stagione si segnala il debutto veronese de Il Gruffalò allestito dall’istituzione scaligera con Teatro Stabile del Veneto e Centro Servizi Culturali Santa Chiara (dal 5 all’8 dicembre in doppia replica alle 15.30 e 18.00 ad eccezione del 7 dicembre quando verrà presentato alle 20.30). 
Il pubblico ritroverà le deliziose rime di Jiulia Donaldson, mentre le inconfondibili illustrazioni di AxelScheffler prenderanno corpo nei costumi e scenografie. I bambini oltre a riconoscere facilmente il testo, saranno immersi in un’atmosfera sognante e avventurosa grazie alle originali canzoni scritte appositamente da Patrizio Maria d’Artista alle situazioni comiche e mimiche. Ecco così che il Bosco Frondoso diventa anche un Bosco Magico dove la fantasia viaggia libera, colorandosi di paura quando si va a inabissare nel sottobosco oscuro e gran divertimento quando diventa canzone e coinvolgimento.

Famiglie a teatro 2020-2021
l Gruffalò

A grande richiesta viene confermata anche per questa stagione la commedia musicale Buon Natale Babbo Natale (il 3 gennaio) una magica fiaba per rivivere la magia di questo periodo.

Sul palco di via Montanari si alterneranno altri nove titoli, alcuni andranno in scena solo alle ore 16:30, altri, al fine di garantire un servizio adeguato alla città, verranno presentati alle 15.30 e alle 18.00.

Gi spettacoli con singola rappresentazione sono: La principessa e il drago (8 novembre), la storia di Leonardo Da Vinci raccontata in Leo inventa tutto (15 novembre) il viaggio di Alice, portavoce dei diritti dei bambini, (22 novembre) in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti per l’infanzia, C’era due volte il Barone Lamberto (31 gennaio). A febbraio, il 21, sarà la volta di Storia di un bambino e di un pinguino di Teatro Telaio, mentre il 21 marzo chiude la stagione Il Mago di Oz.

Il Mago di Oz
Il Mago di Oz

I titoli che prevedono la replica sono: Giovanin senza paura (13 dicembre) uno spettacolo musicale sunto del progetto nazionale Fatti di Musica, una produzione Oficina OCM Orchestra da Camera di Mantova e Fondazione Aida, Pippi Calzelunghe (17 gennaio), I tre porcellini (7 febbraio) mentre il 7 marzo Pino Costalunga interpreterà Un brutto bruttissimo anatroccolo

“Il teatro – spiega Meri Malaguti, direttore di Fondazione Aida – è un potente strumento educativo, sviluppa e fortifica competenze, creatività, predispone alla condivisione, riveste una forte funzione sociale, è spazio di incontro aperto alla comunità. Da trentasette anni organizziamo una consolidata rassegna di teatro ragazzi   ed intendiamo proseguire l’attività coinvolgendo l’intera cittadinanza di Verona per costruire una comunità educante che si prenda cura del cittadino in tutte le fasi della sua vita”.

Le proposte di Fondazione Aida guardano anche quest’anno anche al mondo della scuola, con una proposta speciale, com’è l’anno scolastico in corso. Da una parte gli spettacoli domenicali di Famiglie a teatroverranno presentati, quasi tutti, infrasettimanali anche per le scuole, con qualche proposta in più per la Giornata della Memoria; dall’altra vengono proposte delle soluzioni a “km zero”: sarà il teatro, con la sua macchina organizzativa in versione “smart”, a raggiungere gli studenti con letture e interventi teatrali pensati ad hoc.
Per la Giornata della Memoria gli studenti potranno scegliere tra Anne Frank e Il segreto degli invincibili rispettivamente il 26 e 27 gennaio. In più rispetto alla rassegna domenicale si propongono: Il ritorno del barone di MünchhausenCosa losca sul tema della legalità e Cipì, un omaggio a Mario Lodi.

Considerata la situazione sanitaria in corso gli spettatori dovranno attenersi al rispetto delle norme anti contagio: utilizzo scrupoloso della mascherina, igienizzazione delle mani e compilazione del modulo in autodichiarazione con i propri dati personali finalizzato alla eventuale necessità di  tracciamento dei contatti come previsto dalle linee guida in contrasto alla diffusione di SARS-CoV-2.
Per garantire il necessario distanziamento sociale i posti sono stati più che dimezzati. Per rendere più rapida la gestione dei flussi si invitano gli spettatori ad acquistare i biglietti online piuttosto che in biglietteria. Si segnala che anche l’accesso al foyer verrà regolamentato.

Tra una replica e l’altra, e comunque alla fine di ogni spettacolo, il Teatro Stimate verrà igienizzato come da procedura anti contagio.

Viene confermata anche per quest’anno la tessera a scalare Aida Family Card di dieci e quindici ingressi. A supporto dell’attività della fondazione, fortemente compromessa dall’epidemia in corso, viene indetta una Lotteria solidale i cui biglietti potranno essere acquistati in biglietteria al costo di 2,50 euro. L’estrazione dei premi (giocattoli e biglietti per l’area termale Aquardens e Parco Giardino Sigurtà) avverrà presso il Teatro Stimate il 21 marzo 2021.

Informazioni e biglietti:
Teatro Stimate via Montanari 1 Verona
Fondazione Aida 045/8001471 – 045.595284 fondazione@fondazioneaida.it
Biglietti: a partire da 6 euro ad eccezione dei musical (Una vita da mago, Buon Natale Babbo Natale e Il Gruffalò).
La biglietteria è aperta i giorni di spettacolo dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30.

0 Commenti

Scrivi la tua recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su